Lifting non chirurgico

LA VERA ALTERNATIVA ALL'AGO E AL BISTURI PER UN REALE RINGIOVANIMENTO FACCIALE

E' SEMPLICE E PUOI INZIARE SUBITO

E' SICURA E FUNZIONA

COSTA MOLTO MENO DI UN TRATTAMENTO CHIRURGICO

NON E' INVASIVA E NON HA CONTROINDICAZIONI

 

 

DI SEGUITO TI MOSTRIAMO LE METODICHE DISPONIBILI PRESSO IL NOSTRO STUDIO 

 

 

 

 

 

DERMOELETTROVEICOLAZIONE

Innovativa tecnica medicale (utilizzabile esclusivamente in uno studio medico e non disponibile presso i centri estetici) non invasiva per la veicolazione transdermica profonda (oltre derma e ipoderma) di farmaci e principi attivi idrofili, anche ad alto peso molecolare: alternativa all’ago e quindi indolore, consente una penetrazione delle molecole estremamente profonda, rapida e selettiva, così che il principio attivo possa agire in modo diretto e immediato sui processi metabolici obiettivo del trattamento.

Indicazioni d’uso

 

Viso: biorivitalizzazione, invecchiamento cutaneo, cute spenta e asfittica, couperose, discromie cutanee, perdita di volumi

Corpo: adiposità localizzata, pannicolopatia edemato-fibrosclerotica P.E.F.S. (cellulite), trofie dermo-epidermiche a strie (smagliature)

 

 

 

 

Come funziona

 

Campi elettrici pulsati dilatano i pori cutanei aumentandone la permeabilità e contestualmente “spingono” le molecole negli strati profondi sottocutanei, per un’azione diretta sul metabolismo cellulare.

Gli elettroporatori in generale hanno un limite tecnico che li rende relativamente efficaci nel veicolare in profondità i principi attivi: l’accumulo di cariche elettriche che dopo brevissimo tempo blocca la propulsione delle molecole. Questo fenomeno comporta un’apertura breve e limitata dei canali acquosi della membrana cutanea, impedendo di veicolare ad una reale profondità e comunque solo principi attivi a basso peso molecolare e quindi con un’efficacia ridotta.

Hermes ha risolto questa criticità brevettando una combinazione rivoluzionaria di segnali elettrici e di un impulso di luce incoerente Blu a 460 nm: questa permette di aumentare sensibilmente la permeabilità dei tessuti cutanei, anche negli strati profondi del derma, consentendo il passaggio di sostanze ad alto peso molecolare (vitamine, collagene, acido ialuronico…) ad una profondità altrimenti preclusa

Come funziona

 

Campi elettrici pulsati dilatano i pori cutanei aumentandone la permeabilità e contestualmente “spingono” le molecole negli strati profondi sottocutanei, per un’azione diretta sul metabolismo cellulare.

Gli elettroporatori in generale hanno un limite tecnico che li rende relativamente efficaci nel veicolare in profondità i principi attivi: l’accumulo di cariche elettriche che dopo brevissimo tempo blocca la propulsione delle molecole. Questo fenomeno comporta un’apertura breve e limitata dei canali acquosi della membrana cutanea, impedendo di veicolare ad una reale profondità e comunque solo principi attivi a basso peso molecolare e quindi con un’efficacia ridotta.

Hermes ha risolto questa criticità brevettando una combinazione rivoluzionaria di segnali elettrici e di un impulso di luce incoerente Blu a 460 nm: questa permette di aumentare sensibilmente la permeabilità dei tessuti cutanei, anche negli strati profondi del derma, consentendo il passaggio di sostanze ad alto peso molecolare (vitamine, collagene, acido ialuronico…) ad una profondità altrimenti preclusa

 

 

 

 

 

 

 

              Segnale asimmetrico (P Pulse) - Brevetto®

favorisce la normalizzazione dei tessuti e la loro capacità di assorbimento, stimola i recettori nervosi migliorando la conduzione elettrica, migliora la ri-osssigenazione cutanea e stimola il metabolismo cellulare

 

 

Segnale a valore medio nullo (T Pulse) - Brevetto®

Imprime inerzia agli ioni, movimentandoli e trasportandoli all’interno del tessuto. I principi attivi vengono trasferiti rapidamente da cellula a cellula grazie all’effetto osmosi, con annullamento dell’effetto barriera

 

 

Luce blu a 470 nm

Genera un’auto-ionizzazione dei principi attivi, favorendo l’attraversamento della barriera cutanea, favorisce il riequilibrio idrico intra ed extra cellulare

 

Protocollo con dermo-elettroporatore medicale

Trattamento professionale biorivitalizzante.

 

 

PROTOCOLLO BIORIVITALIZZANTE EFFETTO RIGENERANTE

Obiettivo: contrastare invecchiamento cutaneo, disidratazione e alterazioni del microcircolo, ricostituendo il pattern originario degli elementi costituivi di una cute sana
Target: pelli spente, disidratate e invecchiate

 

 

PROTOCOLLO BIORIVITALIZZANTE EFFETTO FILLER

Obiettivo: favorire turnover cellulare e produzione di collagene, elastina e acido ialuronico, proteggere la pelle dai radicali liberi, favorire il rapido richiamo di acqua nei tessuti
Target: pelli ipotoniche e con rughe
 

 

PROTOCOLLO BIORIVITALIZZANTE EFFETTO RIGENERANTE E RIVOLUMIZZANTE

Obiettivo: contrastare i danni da crono e foto-invecchiamento e restituire volume, luminosità e compattezza cutanea
Target: pelli spente, disidratate, invecchiate, ipotoniche e con rughe

 

RADIOFREQUENZA MEDICALE

La radiofrequenza è un’innovativa tecnologia medicale non ablativa di rimodellamento e di ringiovanimento cutaneo, definita anche come “lifting naturale”: consente di contrastare il fisiologico invecchiamento cutaneo, con risultati istantanei e duraturi e senza le possibili complicanze o i tempi di recupero della chirurgia LA RADIOFREQUENZA CHE POTETE ESEGUIRE PRESSO UN CENTRO ESTETICO NON HA NUILLA A CHE FARE CON LA TECNICA CHE ESEGUIAMO PRESSO IL NOSTRO STUDIO. I MACCHINARI A DISPOSIZIONE DEGLI ESTETISTI SONO A NORMA DI DECRETO LEGGE ENORMEMEMENTE DEPOTENZIATI RISPETTO A QUELLI A NOSTRA DISPOSIZIONE CHE RICORDIAMO ESSERE DEI DISPOSITIVI MEDICALI A TUTTI GLI EFFETTI. LA RADIOFREQUENZA MEDICALE FUNZIONA E DURA NEL TEMPO!!! Rappresenta la tecnologia d’elezione per il trattamento delle lassità cutanee, con risultati di grande impatto su Viso e Corpo: riduce significativamente le rughe, ridefinisce l'ovale del volto, solleva zigomi e arcate sopraccigliari, leviga la pelle e la rende più luminosa. Indicata anche per il trattamento della cellulite e delle adiposità localizzate

CARATTERISTICHE DISTINTIVE DI NICHE

 
 
 
Auto-adattamento della Potenza in funzione della reale capacità di assorbimento dei tessuti (impedenza) - Brevetto®
 

Auto-adattamento della Potenza in funzione della reale capacità di assorbimento dei tessuti (impedenza) - Brevetto®

Con gli apparecchi di radiofrequenza, la quantità di calore generata nei diversi tessuti dipende da numerosi fattori, primo fra tutti dalle loro caratteristiche dielettriche, cioè di resistenza al passaggio dei campi elettromagnetici, ovvero l’IMPEDENZA: bassa = buona conduzione (tessuto con elevata % di acqua), alta = cattiva conduzione (bassa % di acqua).
Niche è dotata di un sistema per l’autocontrollo dell’energia somministrata ai tessuti durante il trattamento: attraverso un potenziometro motorizzato, assesta la potenza energetica in funzione della reale capacità di assorbimento dei tessuti (sulla base delle variazioni di impedenza del tessuto), dei parametri preselezionati all’inizio del trattamento e del metodo capacitivo o resistivo adottato.
Poiché l’impedenza di ogni tessuto varia da punto a punto, in funzione di molteplici fattori elettrici e fisiologici, questo sistema brevettato permette di adattare automaticamente la quantità di energia erogata mantenendo costante l’assorbimento energetico da parte del tessuto e riducendo così le dispersioni (maggiore efficienza) ed il sovra-riscaldamento del tessuto.

 
3 frequenze simultanee per un’azione ottimale su tutti i tessuti - Brevetto®
 

3 frequenze simultanee per un’azione ottimale su tutti i tessuti - Brevetto®

Con gli apparecchi di radiofrequenza, la profondità di penetrazione dei campi elettro-magnetici dipende dalla frequenza ed è maggiore alle frequenze più basse (più la frequenza è elevata e maggiore è la difficoltà di penetrazione dei tessuti); inoltre la frequenza è il parametro principale che influenza la modalità di interazione del campo elettromagnetico con un sistema biologico e quindi ne condiziona gli effetti.
E’ difficile quindi sostenere che può bastare una sola frequenza per trattare tutti i tessuti: diverse frequenze interagiscono (energizzano) specificatamente con i diversi tessuti target e a diverse profondità di azione.
Disporre di più frequenze in funzione dei diversi obiettivi terapeutici e dei diversi tessuti target, rappresenta un MUST più che un plus.
NICHE utilizza tre frequenze che lavorano in simultanea per una maggiore specificità/efficacia del trattamento: 645 KHz per EPIDERMIDE e DERMA (atonia cutanea, drenaggio), 430 KHz per TESSUTO ADIPOSO E MUSCOLARE (adiposità localizzata, cellulite, atonia muscolare), 215 KHz per TERMINAZIONI NERVOSE (tessuti infiammati, trattamenti antalgici).
Le frequenze utilizzate da Niche hanno una notevole capacità di penetrazione e sono al disotto della capacità contrattile, evitando quindi fastidiose contrazioni durante l’erogazione della terapia.

 
Capacitiva e Resistiva: due tecnologie in una
 

Capacitiva e Resistiva: due tecnologie in una

NICHE opera sia in modalità CAPACITIVA che RESISTIVA: possibilità di lavorare sia sui tessuti ricchi d’acqua (es. muscoli, sistema linfatico e vascolare...) che su quelli poveri d’acqua e più profondi (tendini, ossa,...) o comunque più resistenti al passaggio delle onde elettromagnetiche (es pelli fibrotiche), con la massima versatilità di impiego
Gli innovativi materiali costruttivi degli elettrodi permettono di ottimizzare il trasferimento energetico: sono realizzati in alluminio con isolamento al Corindone (Rubino Sintetico), un materiale particolarmente resistente all’usura ed agli urti, ma allo stesso tempo con una “capacità dielettrica” molto più alta di altri materiali quali teflon, PVC e vetroceramica usati per gli elettrodi capacitivi, quindi con maggior isolamento. Gli elettrodi sono anche dotati di copri-elettrodo isolante in PVC che migliora ulteriormente l’isolamento delle mani dell’operatore.

Blog

powered by dottcom